Il territorio

Il settore agricolo del paese annovera la coltivazione di mandorle, olive, grano, agrumi e pesche. Cospicuo è l’allevamento di bovini su numerose aree adibite a pascolo.

Il nome Alessandria deriva da quello di Alessandro Presti, proprietario del feudo su cui nel 1570 il nobile Blasco Barresi eresse il primo centro abitato. Dal 1863 venne aggiunta l’accezione “della Rocca” in onore del Santuario omonimo di S. Maria.

In seguito al matrimonio di Elisabetta Barresi con il signore Girolamo Napoli, il borgo nel XVIII secolo divenne sede della famiglia Napoli.

Il territorio dei Sicani ricade nell’ ampio palcoscenico dei Sicani. Il non comune complesso di entità della flora, la ricchezza e complessità di associazioni vegetali, la vastità complessiva delle foreste (circa 20.000 ha) fanno del territorio del Parco dei Monti Sicani una straordinaria riserva di biodiversità, essendovi presenti non solo gli habitat tipici delle aree dal clima Mediterraneo-temperato, ma, anche, un vasto contingente di specie vegetali più spiccatamente montane, tipiche di ambiti più umidi e freschi.